B I O G R A F I A

 

Chitarrista e  compositore di grande talento ed eclettismo, ha al suo attivo dieci album come solista: ‘Interface’, ‘1989 Time Sharing’, ‘El Lugar’, nel quale Richie Havens compare come coautore ed interprete, ‘Ouarzazate’, ‘Matarièh’ del ’99, ‘Jamila’, con la partecipazione del gruppo Agricantus , ‘Huacapù’ , ispirato al mondo latino-americano il progetto multimediale “Le parole Altre.Il lungo viaggio di Tiziano Terzani” edito con grande successo dal gruppo L’espresso – La Repubblica, "Witam", realizzato nel 2014 con la presenza di tre ospiti internazionali, Piotr Vojtasik, Sylwester Ostrowsky e Makoto Kuriya e "Blue Sky above the dreamers" di prossima pubblicazione.

 

Negli anni 80 ha inizio una lunga e fortunata collaborazione con la cantante Teresa De Sio per la quale Francesco Bruno compone brani di grande successo divenuti degli “ever green” come ‘Voglia e turnà’, ‘Pianoforte e voce’, ‘Marzo’ e collabora anche a fianco di Brian Eno. Negli stessi anni, prende vita con Roberto Gatto, Karl Potter, Stefano Sabatini e Francesco Puglisi la formazione Fusion All Star, occasione per pensare anche ad un proprio progetto personale, desiderio che si concretizza nel 1987 con la realizzazione di un proprio gruppo ed un primo album come leader.

 

Partecipa nel 1987 con la sua band al tour di Alan Holdsworth e Stanley Clarke e si esibisce presentando l’ album “Interface” nella storica serata, nell’ambito di Umbria Jazz, che vede come protagonisti Sting e Gil Evans davanti ad un pubblico di oltre 30.000 persone, partecipa inoltre all’ XI Ballantine Jazz Festival di Roma rappresentando l’Italia in un cast internazionale che vede artisti quali Paco De Lucia e John Mc Laughlin.

 

Nel 1995 l’incontro con una delle più belle voci del rock internazionale, quella del cantante e compositore Richie Haven , una vera legenda della musica americana, dalla cui collaborazione nasce “El Lugar”, album pubblicato anche all’estero dalla etichetta inglese Prestige. Francesco, nel ’96, sarà anche in tour in Francia con lo stesso Haven come guest star. Con un’ intensa attività di concerti in Italia e all’estero dal 1987 ad oggi, Francesco Bruno guadagna unanimi consensi di pubblico e critica.

 

Nelle varie formazioni dell’ ensemble si alternano nel corso degli anni alcuni tra i migliori musicisti della scena musicale Italiana tra i quali : Roberto Gatto, Javier Girotto, Danilo Rea, Luca Bulgarelli, Enzo Pietropaoli, Pippo Matino, Joseph Lepore, Agostino Marangolo, Arnaldo Vacca,  Pierpaolo Principato, Pino Iodice, , Ernesto Vitolo, Gigi De Rienzo, Robert Fix e molti altri ancora.

 

Tra il 2000 ed il 2004 Francesco Bruno è protagonista di tre importanti Festival internazionali: “Open Europe Festival” di Berlino, ”Wolfsburg Jazz festival” e “Festival della Medina” di Tunisi”. Nel marzo 2002 realizza il cd ‘Jamila’ con la partecipazione del gruppo Agricantus. Nel luglio 2005 Francesco presenta il progetto multimediale Huacapù in molti festival Italiani tra i quali : Villa Celimontana Jazz, Jazz & Wine Montalcino, Ventotene Jazz, Ai confini del Sud.

 

Nel 2006 partecipa al Festival Internazionale delle Letterature a fianco degli scrittori Erri De Luca e Javier Cercas e l’attore Valerio Mastrandrea. A Settembre 2007 collabora al progetto ‘Viaggi perduti’ con il brano ‘Sakrala’ insieme a Marco Baliani, sul tema del fanatismo religioso. Nello stesso anno si esibisce al Teatro Traiano di Civitavecchia e realizza un dvd live del concerto “Huacapù Tour”, spettacolo multimediale sull’America Latina che a settembre 2007 è ospite in Francia al Festival di Bourges.

 

 A maggio 2009 presenta la prima del concerto-spettacolo in omaggio a Tiziano Terzani ‘Il lungo viaggio di Tiziano Terzani: le parole Altre’ all’Auditorium Parco della musica a Roma, con enorme successo di critica e di pubblico. Nel  marzo 2010 viene pubblicato con grande successo di vendite dal gruppo l'Espresso - la Repubblica il  cofanetto multimediale che racchiude il progetto in  un cd , un dvd ed un libro fotografico. Lo spettacolo è stato portato in scena con grande successo nel  2011 al teatro della Pergola di Firenze e alla Casa del jazz festival di Roma  e in molti altri teatri, registrando sempre il tutto esaurito.

 

Dal 2010 si esibisce più volte in Polonia in vari festival jazz, sia con il proprio quartetto, che come special guest  della formazione Sylwester Ostrowski quintet, a fianco di musicisti quali Piotr Vojasik, Essiet Okon Essiet, Newman taylor Baker e Reggie More.

‚Äč

Ha recentemente dato vita al  progetto multimediale “Remember” in omaggio allo scrittore Primo Levi, collaborando con Prof. Adam Baruch, il video maker Prof. Iginio De Luca, il video maker Giovanni Bruno e gli studenti dell’Accademia delle belle arti di Frosinone. Il progetto è stato presentato con grande successo presso il Singer Jazz Festival di Varsavia 2016 , Szczcecin Jazz Festival 2018, Spazio Diamante in Roma nel 2019. Lo spettacolo è stato inoltre portato in scena per le scuole superiori Italiane.

 

Ad agosto del 2019 verrà pubblicato dall’etichetta Slovacca Hevhetia il nuovo album “Blue sky above the dreamers” con la partecipazione di Luca Bulgarelli, Pierpaolo Principato e Marco Rovinelli. L’album vede la presenza di special guests quali Javier Girotto ed Aldo Bassi.